Diritti unami e repressione in Messico ROMA

, por  Comité Cerezo México , popularidad : 1%

Città del Messico, Agosto 2001, esplode una bomba in una banca, nessun ferito.
Senza prove vengono subito arrestati, tre fratelli, attivisti della Università, Antonio, Alejandro e Hector Cerezo.
Vengono rinchiusi in un carcere di massima sicurezza e inizia un processo carico di irregolarità e ingiustizie.
I loro fratelli e amici fondano un comitato in loro sostegno che presto si trasforma in un gruppo per la difesa dei diritti umani di tutti i prigionieri politici messicani.
Alejandro esce dal carcere nel Marzo del 2005. Antonio, nel febbraio 2009 e si uniscono al lavoro del Comitato.
Per la prima volta assieme in Italia, per raccontare di un Messico in cui repressione dei movimenti sociali aumenta sempre più.
 

Venerdì 4 giugno 2010
La Città dell’Utopia
Via Valeriano 3f Metro San Paolo
ROMA

Dalle 19.00
apericena sociale

Incontro con Alejandro Cerezo Contreras e Antonio Cerezo Contreras, ex prigionieri di coscienza messicani

h.20.30 "Continuare a esistere"
Documentario sul caso Cerezo di Emiliano Altuna (Messico, 2005)

h.21.00
Dibattito

Navigation

AgendaTous les événements

Soutenir par un don